Fungo Epigeo




Copyright & Limiti di Utilizzo & Privacy
Copyright © 2015-2025 by "S.I.S"  ·  All Rights reserved  ·  www.fungoepigeo.eu
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
La determinazione del fungo e la sua commestibilità vanno affidati a micologi certificati, nei centri di controllo degli enti sanitari (ASL). Informazioni errate o incomplete potrebbero recare danno con intossicazioni o avvelenamenti addirittura mortali.
Non azzardare il consumo di funghi, potresti mettere a repentaglio la salute e persino la vita tua e dei tuoi commensali.
CAPPELLO 100-200 mm, camoso, da emisferico a convesso, poi appianato, orlo acuto, abbastanza regolare o un po' ondulato negli adulti, cuticola finemente feltrata nel giovane, poi glabra, liscia, un po' vischiosa a tempo umido, con colorazioni complesse che includono componenti gialle, verde oliva, rossastre, camoscio, bruno chiaro, con dominanza ora dell'una ora dell'altra componente, nei giovani si macchia di azzurro scuro al tocco.
TUBOLI fino a 30 mm, depressi al gambo, gialli, poi giallo-verdastri, infine olivastri, blu al taglio, pori inizialmente gialli, presto aranciati, arancio-mattone, rosso-arancio o rosso scuro, decoloranti a maturazione, immediatamente blu al tocco.
GAMBO 80-150 x 30-50 mm, cilindraceo, talora flessuoso, di rado ventricoso, la base subradicante, giallo, giallo-arancio, ma fino a rosso-porpora o rosso barbabietola nella parte inferiore, vira immediatamente al blu al tocco. Reticolo grossolano, a maglie allungate, rosso scuro, limitato alla metà o ai due terzi superiori.
CARNE soda e compatta nel giovane, presto molle nel cappello e fibroso-spugnosa nel gambo degli esemplari vetusti, giallo pallido, ma concolore alla superficie dei pori appena al di sotto dei tuboli, quasi sempre rosso barbabietola alla base del gambo, immediatamente blu al taglio, odore fruttato, sapore dolce.
MICROSCOPIA spore ellissoidali, con debole depressione soprailare, 11,5-13,5 x 5,2-6,1 µm, gialle al MS, bruno oliva in massa.
HABITAT boschi calcarei, termofilo, in zone apriche, tra l'erba, spesso associato a Fagus, Quercus, Picea. Estate-autunno, molto diffuso, comune.
NOTE - E' il capostipite della sezione Luridi, che accoglie boleti a pori rossi e con carne virante al blu. La presenza di uno strato rosso di carne al di sotto della massa imenoforale è una peculiarità di questo boleto, questo carattere, che può essere talvolta assente anche in espressioni a pori rossi, lo è di regola in espressioni a pori gialli o giallo-aranciati. B. caucasicus è una specie non ancora ben definita, avrebbe la carne a contatto con l'imenoforo, gialla.